Cos'è il LED?

LED è l'abbreviazione di Light Emitting Diode. Un LED emette luce a causa della luminescenza elettrica. È anche conosciuta come "luce fredda" in quanto, a differenza delle vecchie lampadine a incandescenza, la luce non viene prodotta riscaldando un filamento metallico. Il diodo, d'altra parte, emette luce quando scorre attraverso due semiconduttori di silicio appositamente rivestiti. È uno dei modi più efficienti e a basso consumo energetico per produrre luce.

Un LED è costituito da materiali solidi senza parti mobili ed è spesso modellato in plastica trasparente. Ciò garantisce un'elevata durata. Quando un LED è acceso, emette quasi zero calore. Ciò riduce il problema del raffreddamento delle parti elettroniche.

Il primo LED è stato creato dall'inventore russo Oleg Losev nel 1927. Per molti anni è stato possibile produrre solo LED a infrarossi, rossi e gialli. Questi diodi sono stati trovati in tutto, dai telecomandi alle radiosveglie.

Non è stato fino al 1994 che lo scienziato giapponese Shuji Nakamura è stato in grado di dimostrare un LED blu efficiente. Presto seguirono LED bianchi e verdi, gettando le basi per la rivoluzione dei LED che abbiamo visto nella tecnologia di illuminazione e display.

Come funziona un display a LED?

Un display a LED è costituito da molti LED ravvicinati. Variando la luminosità di ciascun LED, i diodi formano congiuntamente un'immagine sul display.

Per creare un'immagine dai colori brillanti, vengono utilizzati i principi della miscelazione dei colori additiva, per cui vengono creati nuovi colori mescolando la luce in diversi colori. Un display a LED è costituito da LED rossi, verdi e blu montati in uno schema fisso. Questi tre colori si combinano per formare un pixel. Regolando l'intensità dei diodi, si possono formare miliardi di colori. Quando guardi lo schermo LED da una certa distanza, la serie di pixel colorati viene vista come un'immagine.

 

 

 

 

Cosa è RGB?

RGB è l'abbreviazione di rosso, verde e blu. È una combinazione di colori che sfrutta il fatto che tutti i colori visibili possono essere miscelati da questi tre colori di base. È utilizzato in quasi tutti i tipi di display, inclusi i display a LED.

SMD

COSA È SMD?

SMD significa dispositivo a montaggio superficiale. Si tratta di componenti elettronici che vengono montati in superficie direttamente su una scheda a circuito stampato, e non come in precedenza saldando il perno metallico sul lato inferiore della scheda a circuito stampato.

Nella tecnologia dei display a LED, il concetto SMD viene utilizzato in modo leggermente diverso. Un display SMD è un display a LED in cui i diodi rosso, verde e blu sono inseriti in un piccolo incapsulamento di plastica che è montato in superficie sui circuiti stampati del display. Quando i diodi sono incapsulati in questo modo, occupano molto meno spazio, rendendo possibile la produzione di display con una distanza minore tra i diodi e una risoluzione più elevata.

Qual è la dose di alimentazione e il display a LED utilizzati?

Il LED è una tecnologia ad alta efficienza energetica, da qui l'uso diffuso di lampadine LED a risparmio energetico oggi. La quantità di potenza utilizzata dai diodi in un display a LED dipende dal tipo di display, luminosità e utilizzo.

Esistono molti tipi diversi di LED e display. Il consumo energetico di un display per interni, ad esempio, sarà diverso da quello di un segnale digitale per esterni, che deve essere visto alla luce diretta del sole. Anche la luminosità del display è un fattore importante. Le immagini devono essere chiare, ma la luce del display non deve abbagliare. Un display a LED per esterni deve essere molto più luminoso alla luce del giorno rispetto a quando cala l'oscurità.

Ciò che viene visualizzato ha anche un impatto. I display a LED visualizzano le immagini accendendo e regolando la luminosità dei diodi colorati. Un'immagine completamente bianca con testo nero richiederà quindi molti più diodi illuminati - e molta più potenza - rispetto al testo bianco su sfondo nero.

Quanto durano la dose e il display a LED?

È difficile dire qualcosa di specifico sulla vita di un display a LED poiché entrano in gioco molti fattori. Tuttavia, con una corretta manutenzione, un display può certamente durare più di dieci anni. Come con tutti i tipi di elettronica, anche l'aspettativa di vita è influenzata dall'uso quotidiano e dall'ambiente intorno al display. Le immagini chiare e un alto livello di luminosità sono più usuranti sul display rispetto alle immagini più scure e un basso livello di luminosità. Possono anche entrare in gioco fattori come l'umidità e il contenuto di sale nell'aria.

Nel corso della vita di un display a LED, l'emissione di luce dai diodi diminuirà. Di quanto dipende dal tipo e dalla generazione dei diodi. Molti display a LED non utilizzano mai la loro piena intensità luminosa, quindi la riduzione sarà raramente un problema.

Cos'è Pixel pictch? In che modo è correlato alla risoluzione?

La risoluzione di uno schermo è determinata dal numero totale di pixel in un display.

Il maggior numero di pixel rende la risoluzione più alta, il che significa una migliore qualità dell'immagine. Su uno schermo LED, il pixel pitch e la distanza di visione sono fattori molto importanti che influenzano le prestazioni del segno.

 

Cos'è il pixel pitch?

Il passo dei pixel descrive la densità dei pixel (cluster di LED) su un file Display a LED e si correla con la risoluzione. A volte indicato come passo o passo dei punti, il passo dei pixel è la distanza in millimetri dal centro di un pixel al centro del pixel adiacente. Poiché il passo dei pixel indica la quantità di spazio tra due pixel, un passo dei pixel più piccolo significa che c'è meno spazio vuoto tra i pixel. Ciò equivale a una maggiore densità di pixel e a una migliore risoluzione dello schermo.

Passo pixel 4 mm
distanza di visione

Quale risoluzione scegliere?

La risoluzione necessaria per un display a LED dipende dalla distanza di visione. Da quale distanza il tuo pubblico guarderà il display? Se sei vicino a un display a LED a bassa risoluzione (lontano tra i diodi), sarà difficile vedere cosa c'è sul display.

Il pixel pitch più piccolo fornisce una risoluzione maggiore, ma è più costoso. I costi dei materiali e di produzione sono più elevati per pixel pitch più piccoli poiché sono necessari più cluster di LED per creare una densità di pixel più elevata.

Se si installa una segnaletica digitale su una strada principale o sulla facciata di un edificio, sarà visibile da una certa distanza. In questo caso, un display ad alta risoluzione sarebbe inutile e inutilmente costoso. Se si tratta di un display a livello del pavimento nel mezzo di un grande magazzino, il pubblico si avvicinerà molto ad esso. Qui, un display ad alta risoluzione funziona meglio.

Una buona regola pratica per i display a LED è: 1 mm di pixel pitch per ogni metro di distanza di visione.